Dal 19 al 21 agosto 2016 si è svolta a Vevey la 24° edizione del Festival des artistes de rue, gli artisti di strada. 20 acrobati, cabarettisti e prestigiatori selezionati tra oltre 300 candidati, hanno raggiunto questo piccolo paradiso svizzero da tutto il mondo, per una sfida all’ultimo sangue.

Un appuntamento da non perdere, che ogni anno accoglie più di 25mila spettatori e che regala momenti di pura emozione nelle piazze più suggestive della città. Organizzato alla perfezione, vi troverete a girare per le stradine della città con il dépliant degli orari in mano, per non perdere nemmeno un’esibizione. La sera del sabato una grande festa accompagna i visitatoti fino a notte fonda, facendo divertire grandi e piccini.

Vincitrice di questa 24° edizione, la performer giapponese Kana con le sue magiche coreografie. Spiccano tra tutti i Duo Looky, acrobati israeliani di eccezionale bravura.

Quando andare

Ogni anno attorno al 20 agosto. Monitorate il sito ufficiale per non perdere la prossima edizione.

Da non perdere

Ritagliatevi qualche istante per visitare la città di Vevey. Il lungo lago è meraviglioso, così come le case colorate dalle mille finestre. Ad ogni angolo un dettaglio, bisognerebbe camminare con il naso all’insù.

Curiosità

La piccola Vevey è un paradiso incantato che ha ispirato la penna di autori immortali quali Jean Jacques Rousseau e Fedor Dostoievski che qui hanno soggiornato per alcuni periodi. Permanenza ventennale è stata invece quella di Charlie Chaplin. La prossima volta andrò a visitare il museo a lui dedicato. Infine, come dimenticare l’impero della Nestlé?

A Vevey, come nel resto della Svizzera, respirerete civiltà allo stato puro e, diciamocelo, ci resterete anche un po’ male quando sul marciapiede vi troverete di fronte un vaso colmo di rigogliose erbe aromatiche a disposizione della popolazione.

DSCN6009

Info logistiche

Vevey si raggiunge comodamente con la macchina da Aosta, passando per il traforo del Gran San Bernardo, in poco meno di 2 ore di viaggio. Consiglio di abbinare questa gita ad un soggiorno in Valle d’Aosta.

 

 

 

Valdostana di origine e milanese d'adozione, è laureata in Relazioni Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano. Ha conosciuto…