Varese dista solamente 1 ora di treno da Milano ed è una comoda meta per una gita domenicale fuoriporta o per chiunque si trovi a passare da Milano per lavoro e voglia trattenersi un paio di giorni in più.

La salita a piedi al Sacro Monte è piacevole e richiede circa mezzoretta di cammino, senza contare il tempo di sosta presso le varie cappelle. Meta di pellegrinaggi, può essere tranquillamente percorsa come gita culturale, ammirando la sconfinata pianura padana ai suoi piedi dove in lontananza spiccano in maniera distinta i grattacieli di Milano.

 

Quando andare

Abbiamo visitato il Sacro Monte di Varese a metà aprile. Non ci sono particolari indicazioni sul periodo migliore per visitarlo, ma si tenga presente che la salita non è alberata per cui il sole di agosto potrebbe essere un elemento da tenere in considerazione.

Da non perdere

  1.    La camminata a piedi, scandita dalle 14 cappelle: ognuna di esse racchiude una rappresentazione relativa alla vita di Gesù e di Maria, ben visibili grazie ai pulsanti di illuminazione collocati presso ogni cappella
  2.    Il Santuario, strutturato in tre navate e completamente affrescate
  3.    La Cripta (prenotare in anticipo la visita)
  4.    Il presepe che riproduce il Borgo e il Santuario del Sacro Monte
  5.    La discesa a valle attraversando a piedi il Borgo dalle strette viuzze e i magnifici scorci
  6.    Da non perdere una tappa allo storico Hotel Al Borducan per un bicchiere dell’omonimo liquore

Curiosità

Il Sacro Monte di Varese, edificato a partire dal 1605, si inserisce nel sito “Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia” che riunisce i Sacri Monti di Belmonte, Crea, Domodossola, Ghiffa, Orla, Oropa, Ossuccio e lo storico Sacro Monte di Varallo, e che nel 2003 è stato iscritto dall’UNESCO nella Lista del Patrimonio Mondiale.

Interessante la presenza di un Monastero di clausura dell’Ordine delle Romite Ambrosiane di Sant’Ambrogio ad Nemus.

Cucina

In cima al Sacro Monte si trovano alcuni ristoranti che presentano piatti della tradizione dei laghi lombardi come la trota al carpione.

98

Non si può lasciare il Sacro Monte senza aver degusto l’Elixir del Borducan, liquore a base di arancia e di erbe aromatiche inventato dal garibaldino Davide Bregonzio nel 1872 e servito presso l’Hotel Ristorante Al Borducan. un distillato, “Dieci Erbe del Campo dei Fiori”.

15

Info logistiche

Sacro Monte sito ufficiale

Via dell’Assunzione 21, Varese

Tel. +39 (0)332 229223

sacromonte@chiesadimilano.it