UN GIORNO A LUCERNA

Lucerna è una piccola città della Svizzera tedesca, capitale dell’omonimo cantone, non lontano da Zurigo. È facilmente raggiungibile dall’Italia in aereo, in treno o in auto: dista infatti poco più di 200 km da Milano. È una meta ideale per chi vuole passare una giornata, un weekend o più immerso nell’autentica Svizzera, un mix di natura, storia e tradizioni. La lingua ufficiale è il tedesco, o meglio lo svizzero tedesco, che in realtà è quasi una lingua a sé, ma essendo una meta molto turistica, tantissimi conoscono e parlano anche italiano. Le attrazioni turistiche abbondano, per cui è quasi impossibile annoiarsi, sia che siate un gruppo di amici, una coppia o una famiglia con bimbi.

QUANDO ANDARE

A seconda della stagione, Lucerna offre attrazioni e attività per tutti i gusti. Se volete andare nei mesi primaverili o estivi, potete fare un’escursione sullo splendido Lago di Lucerna, o lago dei Quattro Cantoni, o dedicarvi al trekking in montagna per ammirare i paesaggi dal monte Pilatus o dal Rigi. Potete prendere una delle funivie più scoscese al mondo e raggiungere il villaggio di Stoos, oppure ancora provare l’emozione di pranzare sul ristorante rotante di Stanserhorn a 1900 mt.

Nei mesi invernali, soprattutto durante il periodo natalizio, Lucerna si riempie di luci e presepi, ed è un piacere girare per le strade del centro ammirando le facciate decorate dei palazzi, fare shopping nei mille negozi o fare un giro sulla pista di pattinaggio su ghiaccio allestita vicino alle rive del lago.

Per quanto riguarda le temperature, si va dai -2° C circa di gennaio ad una massima di 25° C di luglio.

DA NON PERDERE

Nella Città Vecchia si concentrano la maggior parte delle attrazioni turistiche a livello storico, architettonico e culturale della città:

Kappellbrücke: Uno dei simboli della città è senza dubbio il ponte della cappella costruito nel 1330, è il ponte di legno più antico d’Europa e attraversando il fiume Reuss, permette di passare da un lato all’altro della città. All’interno ospita dipinti su legno raffiguranti scene della storia elvetica e cittadina.

Dallo storico ponte potrete notare la Torre dell’acqua (Wasserturm) del XIV secolo, che è l’emblema di Lucerna e l’attrazione più nota della città: elemento della fortificazione cittadina è stata nel tempo utilizzata come camera del tesoro, prigione e sala per interrogatori e torture.

Il Ponte del mulino (Spreuerbrückeè un altro gioiellino storico della città. Completato nel 1408, ospita al suo interno 67 tavole in legno, raffiguranti il ciclo della danza della morte. Il nome si deve al fatto che questo era l’unico ponte da cui si poteva gettare pula (Spreu) e fogliame nel fiume Reuss.

Dal ponte si possono ammirare le mura del Musegg (Museggmauer), lunghe 800 metri e intercalate da nove torri, furono innalzate verso il 1400 ed oggi rappresentano la fortificazione difensiva più lunga e meglio conservata della Svizzera. Da una di queste torri (Zytturm) fa capolino l’orologio più antico della svizzera.

Palazzo Ritter, sede del governo cantonale, è uno dei primi edifici di stile rinascimentale costruito a nord delle alpi. Progettato nel sedicesimo secolo , fu prima usato come secondo municipio e poi dato come residenza ai Gesuiti. Al secondo piano, sono “nascosti” magnifici affreschi del XVII secolo raffiguranti la “danza macabra”, capolavoro del manierismo svizzero, opera del pittore lucernese Jakob von Wil.

Nell’isola pedonale del centro storico spiccano le case storiche, decorate con affreschi, che fanno da cornice alle piazze, come quella del Weinmarkt. Lucerna è la città delle piazze e delle chiese. La chiesa gesuita del XVII secolo è la costruzione sacra barocca più antica della Svizzera e le due torri della Hofkirche sono parte integrante dell’immagine della città.

Il leone morente, scolpito nella roccia per ricordare l’eroismo degli Svizzeri caduti nel 1792 alle Tuileries, è uno dei monumenti più noti della Svizzera. E con il Bourbaki Panorama, che si sviluppa su una lunghezza di 112 metri, Lucerna possiede una delle poche opere monumentali circolari conservate in tutto il mondo.

Gita sul battello ai 4 cantoni: Il lago deve il suo nome ai quattro storici “cantoni” (lett. cantoni forestali), i tre cantoni di origine Uri, Svitto e Untervaldo e il cantone di Lucerna, che costeggiano il Lago dei Quattro Cantoni. Nell’anno 1291, il giuramento di Rütli pose la pietra miliare della Confederazione elvetica. Un tempo, il lago era un importante asse di circolazione e al tempo stesso, fino al 1863, era anche la sola via commerciale verso il Passo del Gottardo.

Per quanto riguarda infine le escursioni sul lago, potete trovare info su destinazioni, orari e prezzi qui.

CURIOSITÀ

  • Lucerne Festival (Musikfestwochen): uno dei più rinomati festival di musica contemporanea e classica d’Europa, si possono ascoltare le più famose orchestre ed i più famosi solisti, oltre che direttori, del mondo;
  • Blue Balls Festival: festival musicale che si tiene in estate portando jazz, blues e funk sul lungolago e nelle sale del Centro per la Cultura e Congressi.
  • Il Lucerne Blues Festival è un altro festival musicale che ha luogo solitamente nel mese di novembre;
  • Lucerna tiene inoltre regolarmente diversi festival folcloristici, come il Festival del Formaggio di Lucerna, che si tiene annualmente.

CUCINA

Mangiare a Lucerna costa caro, come tante altre cose. Attenzione agli orari svizzeri di pranzo e cena, si mangia infatti molto presto, come un po’ dappertutto al nord. Potrete trovare posti tipici più o meno per tutte le tasche.

Qui riporto un elenco di ristoranti tipici della città. Se avete poco tempo o non volete spendere molto, consiglio il buffet all’ultimo piano del centro commerciale Manor, in centro città. È piuttosto grande e offre un’abbondante scelta di piatti, incluse le specialità svizzere quali rösti, bratwurst e pesce di lago. I prezzi sono contenuti e la qualità è abbastanza buona.

LOGISTICA

Si può arrivare a Lucerna in aereo (aeroporto di Zurigo), in treno (con Trenitalia da Milano a Lucerna ci vogliono circa tre ore e mezza) o in auto. Se scegliete quest’ultimo mezzo, ricordate due cose: primo, in Svizzera i limiti di velocità sono troppo bassi persino per le lumache, quindi prestate molta attenzione. Ci sono controlli automatici della velocità sparsi un po’ ovunque. Secondo, il parcheggio. Potete parcheggiare al grande parcheggio interrato sotto la stazione. Piuttosto caro, come del resto tutto a Lucerna.

Il centro di Lucerna è comodamente visitabile a piedi, muniti di cartina che potete recuperare al Tourist Info oppure stamparvi direttamente da casa. Per spostarvi nei dintorni di Lucerna, potete utilizzare autobus oppure affittare delle bici.

Per quanto riguarda infine le escursioni sul lago, potete trovare info su destinazioni, orari e prezzi qui.