I gamberi Saganaki possono essere consumati come prima o seconda portata e, se accompagnati da una bella insalata, sono un tipico piatto estivo.

Arrivano dalla Grecia, io li ho provati a Rodi nel 2014 ed erano squisiti, tanto che ho voluto provare a realizzarli anche a casa. Sono davvero facili e si trovano in mille varianti diverse, con o senza alcool. In Grecia qualcuno ci mette l’ouzo, il tipico liquore a base di anice, ma io a casa non l’avevo e ho utilizzato il comune vino bianco.

INGREDIENTI per 2-3 persone:

4 cucchiai di olio d’oliva
1 cipolla tritata finemente
200 g di pomodori freschi (pelati, privati dei semi e tagliati a dadini)
oppure una confezione d 200 g di polpa di pomodoro
1/2 cucchiaino di zucchero
5 cucchiai di vino bianco
2 cucchiai di origano
sale, pepe
20 gamberi sgusciati e privati del filamento nero. Se non avete pesce fresco a portata di mano, potete usare anche le confezioni surgelate di pesce misto pronto. Vale anche per i più pigri che non hanno voglia di sgusciare gamberi =)
3 cucchiai di prezzemolo o menta freschi tritati finemente
100 g di feta a dadini
Mia aggiunta: due cucchiai di salsa messicana ai peperoni (poco piccante). Lo so che il Messico non è la Grecia, ma questa salsa aggiunge un po’ di carattere al piatto e il risultato è ottimo anche per chi non ama i sapori piccanti.

PREPARAZIONE:

Scaldate l’olio in una padella e fate appassire la cipolla a fuoco medio per 4-5 minuti, mescolando di tanto in tanto. Unite i pomodori, lo zucchero,il vino , l’origano e la salsa messicana, salate e pepate e lasciate cuocere una decina di minuti. Unite i gamberi alla salsa e cuocete ancora per pochi minuti. Spolverizzate con prezzemolo o menta. Poco prima di servire in tavola, distribuitevi sopra la feta e cuocete altri 5 minuti, finchè il formaggio non è fuso e leggermente colorato. Servite subito.
Buon appetito!

Eclettica traduttrice, insegnante e immobiliarista, ma soprattutto ex-impiegata che ha deciso di buttarsi tutto alle spalle e ricominciare.…