Frequento la Valsesia in estate da qualche anno e mi piace sempre molto. È una vallata tranquilla che offre diverse possibilità per gli amanti dello sport e della buona tavola.
Ogni volta che ci vengo scopro cose nuove da vedere e ora è giunto il momento di condividerle con voi.

Quando andare

Come vi dicevo, io ci vengo solo in estate, nel mese di agosto. La temperatura è perfetta, freschino ma non freddo e anche se la zona è abbastanza piovosa, ad agosto ho sempre trovato belle giornate di sole! Ovviamente Alagna è famosa anche d’inverno per le belle piste da sci. In particolare il comprensorio sciistico del Monterosa Ski vale una giornata: potrete sciare ininterrottamente su piste diverse in tre diverse valli, sbucando in Valle d’Aosta, prima a Gressoney e poi a Champoluc.

Da non perdere

  • Varallo: borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, è una graziosa cittadina a 450 m. di altitudine, caratterizzata da un centro storico pedonale attorniato da palazzi dipinti, negozi di sport e caffetterie. L’ideale per un tranquillo pomeriggio di relax. Per gli amanti dell’acqua, è possibile fare il bagno nel Sesia, prendendo il sole sulla riva “Varallo Beach”.
  • Sacro Monte di Varallo: è forse il più famoso tra i Monti Sacri d’Italia e devo dire che è davvero impressionante. Decine e decine di cappellette si susseguono lungo il percorso, riproducendo scene evangeliche attraverso statue con tanto di barba e capelli. Ci si arriva con una comoda funivia e dall’alto è possibile ammirare l’intera Varallo e la vallata circondata dai boschi.
  • Cappella della Madonna di Loreto: la troverete improvvisamente sulla strada statale, nel tratto tra Roccapietra e Varallo, e vale una fermata per ammirare i magnifici dipinti che la ricoprono completamente, alcuni realizzati da Gaudenzio Ferrari a inizio 1500.
  • Varallo, in centro
    Varallo, in centro
  • Varallo, in centro
    Varallo, in centro
  • Varallo, in centro
    Varallo, in centro
  • Varallo Beach
    Varallo Beach
  • Cappella della Madonna di Loreto
    Cappella della Madonna di Loreto
  • Varallo dal Sacro Monte
    Varallo dal Sacro Monte
  • Sacro Monte
    Sacro Monte
  • Sacro Monte
    Sacro Monte
  • Sacro Monte
    Sacro Monte
  • Sacro Monte
    Sacro Monte

 

  • Alagna: 1200 m., altro borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, è l’ultimo paese della Valsesia e mi piace moltissimo. La cosa più bella da vedere sono le case, walser e non solo. Se vi incamminate nel centro vedrete palazzoni di inizio novecento perfettamente decorati, mentre se vi addentrate nelle viuzze del paese vecchio resterete ammirati dai balconi walser riccamente adornati di fiori. Qui è anche possibile visitare il Museo Casa Walser, che ripropone l’interno delle abitazioni con note sulle abitudini di vita della popolazione.
  • Alagna
    Alagna
  • Alagna
    Alagna
  • Alagna
    Alagna
  • Alagna
    Alagna
  • Alagna
    Alagna
  • Alagna
    Alagna
  • Museo Casa Walser
    Museo Casa Walser

 

  • Civiasco: merita una visita dato che è l’unico paese della Valsesia a presentare abitazioni con esempi di arte ispano-moresca. Da qui nel 1700 partirono infatti molti migranti verso la Spagna che, una volta rientrati in patria, riproposero lo stile appreso all’estero.

Civiasco 1

  • Rimasco e Carcoforo: due paesini da non perdere. Le loro stradine sono magiche e a Rimasco non potrete andarvene senza aver fatto prima un giro sul Funbob, bob ancorati su un binario nel bosco, che vi condurranno a tutta velocità tra gli alberi per una corsa mozzafiato. Molto divertente!
  • Funbob a Rimasco
    Funbob a Rimasco
  • Rimasco
    Rimasco
  • Rimasco
    Rimasco
  • Rimasco
    Rimasco
  • Carcoforo
    Carcoforo
  • Carcoforo
    Carcoforo
  • Carcoforo
    Carcoforo
  • Carcoforo
    Carcoforo
  • Carcoforo
    Carcoforo

 

  • Rafting sul Sesia: per gli amanti dello sport e dell’avventura, un pomeriggio di rafting sul Sesia è una tappa imperdibile. Ci sono diverse compagnie che lo praticano e una vale l’altra, nel senso che il percorso è lo stesso per tutti. In primavera, con il torrente gonfio di acqua si fa un tragitto più lungo, mentre in estate il percorso si sposta verso le gole del Sesia. Io sono stata con il Monrosa Rafting e mi sono trovata molto bene. Le guide, del Costa Rica, sono preparate e in grado di condurvi in sicurezza anche nei tratti di roccia a strapiombo sulle gole, da fare a piedi. È necessario tuffarsi in acqua per raggiungere il gommone alla partenza; lungo il percorso è obbligatorio buttarsi di nuovo in acqua attraverso un divertentissimo scivolo nella roccia e, per i più temerari, ci sono almeno tre punti da cui tuffarsi da altezze fino a 10 metri. L’acqua in estate è a 15 gradi.
  • Gite e rifugi: qui si potrebbe aprire un capitolo infinito. Mi limiterò a segnalarvi due gite molto tranquille, accessibili a tutta la famiglia, entrambe con partenza da Alagna. La prima è l’Alpe Pile, destinazione Rifugio Pastore, dove farvi una bella abbuffata. Il tratto a piedi per arrivarci è molto breve. La seconda gita, un po’ più lunga (circa 1 oretta di camminata) è l’Alpe Follu (Otro). Lungo la strada non perdetevi la miniera di manganese e le due piccole grotte con l’acqua e i girini. Arrivati a Otro potrete mangiare da Zar Senni e passeggiare tra i villaggetti walser tutto attorno.
  • Otro
    Otro
  • Otro
    Otro
  • Otro
    Otro
  • Otro
    Otro
  • Otro
    Otro
  • Otro
    Otro
  • Roccapietra
    Roccapietra
  • Alpe Pile
    Alpe Pile
  • Alpe Pile
    Alpe Pile
  • Alpe Pile
    Alpe Pile
  • Rafting sul Sesia
    Rafting sul Sesia
  • Rafting sul Sesia
    Rafting sul Sesia
  • Rafting sul Sesia
    Rafting sul Sesia

 

Curiosità

L’alta Valsesia è la patria dei Walser (valligiani), popolazione di origine tedesca che ha popolato queste alpi a partire dal XII secolo, costruendo i tipici chalet in legno, distinguibili da altri per i particolari balconi con ringhiere disposte in file orizzontali.

Alagna 1

I tetti in queste zone sono fatti in lose, una pietra piatta e scura con cui sono ricoperte le abitazioni di montagna. In centro ad Alagna troverete il pittore Carlo Poltronieri polcarlo@libero.it che da anni realizza su queste lose delle magnifiche vedute in acrilico: un ottimo souvenir da portare a casa.

 Pittore Poltronieri 2

A Rimasco e a Carcoforo troverete sui muri alcuni resti di scritte dell’epoca fascista.

IMG_7138  IMG_7152

Cucina  

Qui potrete gustare la tipica cucina di montagna, con polenta concia, affettati e spezzatini, oltre a una serie infinita di formaggi.
In estate cercate di partecipare a qualche “Cammin mangiando”, percorsi gastronomici nel bosco.

 Alpe Pile Rifugio Pastore Alpe Pile Rifugio Pastore 2

Non dimenticate di assaggiare le miacce, ripiene di formaggi, affettati o marmellata. Vengono cucinate di solito in piazza durante le feste di paese.

IMG_7137

Info logistiche

La Valsesia è molto comoda da raggiungere da Milano. Vi consiglio di scegliere come base per la vostra permanenza Varallo. La sua posizione a metà Valle vi consentirà di muovervi agevolmente per visitare i dintorni.